QUESTO E’ IL 5° EPISODIO DELLA SERIE TELEVISIVA DI LEAH REMINI “LA MIA FUGA DA SCIENTOLOGY”

Un altro capitolo molto toccante su tema della Disconnessione nella trasmissione televisiva di Leah Remini; si tratta di Aaron Smith-Levin che viene intervistato dall’attrice e quello che viene fuori mi ha fatto piangere: il video parla da se, di come la “Chiesa” di Scientology distrugge la sacralità della famiglia e con essa anche i singoli componenti.

Renata Fruscella Lugli

 

https://rutube.ru/video/c0858c496ae72b4c165239cedbcb571e/

 

Advertisements

LEAH REMINI LA MIA FUGA DA SCIENTOLOGY : DISCONNESSIONE e non solo……

L’attrice americana Leah Remini ha ideato ed eseguito una serie di video in 8 puntate per una grande rete televisiva americana che ha avuto molto successo in cui espone gli abusi perpetrati dalla “Chiesa” di Scientology e parla di questi abusi attraverso le testimonianze delle persone che li hanno subìti in prima persona. Visto il successo che ha avuto in America, questa serie è stata ora doppiata in italiano e viene trasmessa sul CANALE 118 di sky che si chiama “CRIME AND INVESTIGATION”con il titolo “La Mia Fuga da Scientology”. Questa che vi mostriamo è la prima puntata dove c’è una  testimonianza veramente toccante sulla Disconnessione che appare verso la fine del filmato che vale comunque la pena di vedere integralmente.

Renata Fruscella Lugli

lead_960-1.jpg

Per vedere il video, cliccare sulla foto in basso

fc9a223a5e463bd82a56473d759aff47.jpghttps://rutube.ru/video/7424281e5bbc818e400695ba27fd0c1c/

LA DISCONNESSIONE VIENE ORDINATA ANCHE TRA MARITO E MOGLIE

divorzio

Questa è una storia veramente agghiacciante che è accaduta al quartier generale di Scientology situato vicino Los Angeles.

I protagonisti di questa storia sono Uwe e Laurisse Stuckenbrock sposati felicemente da diversi anni quando il Leader della “Chiesa” di Scientology,  più propriamente Setta di Scientology, ha deciso che Laurisse dovesse diventare la sua assistente.

Per assumere questo ruolo le fu ordinato di divorziare dal marito per “problemi di sicurezza” e per rafforzare questa separazione Uwe fu isolato completamente e relegato in RPF che in teoria dovrebbe essere un luogo con un tempo non lungo di riabilitazione per chi abbia commesso qualche azione distruttiva.

Il capo della Setta, David Miscavige, ha trasformato poi L’RPF in una punizione medievale come la definisce  una mia amica, Karen De La Carriere, che l’ha sperimentato. Lei afferma “Alcuni, come me, in realtà hanno sperimentato cosa vuol dire la sopraffazione, il confinamento, il sadismo e le crescenti minacce di punizione e l’umiliazione.
E ‘un modo di vivere psicotico.
L’RPF è un lebbrosario dove sei tagliato fuori dal mondo esterno, non puoi vedere e parlare con nessuno, con freddi avanzi da mangiare, riso e fagioli, sonno ridotto, duro lavoro manuale pesantissimo con la minaccia  di rimanerci  per anni e anni.
Si tratta di una totale discesa verso il basso. Non ci sono giorni di riposo, nessuna comunicazione con il mondo esterno, si tratta di una punizione medievale”.

In questo modo Laurisse è stata letteralmente rubata da  Miscavige   per diventare la sua  assistente, mentre imprigionava suo marito Uwe in  RPF.

La dimostrazione di caratteristica di Setta è proprio il fatto che Laurisse, pur amando molto suo marito, infatti è riportato dalla persona che le presentò il certificato di divorzio, che lei pianse molto nel riceverlo, non poté fare a meno che obbedire al Capo carismatico dal quale Laurisse aveva ricevuto condizionamenti mentali al punto di non essere più padrona della sua vita. Solo tenendo conto di questo lavoro continuo di condizionamento mentale che costantemente viene ricevuto come forma di lavaggio del cervello, è possibile comprendere come un individuo perda completamente se stesso e diventa schiavizzato al punto di obbedire ciecamente al Caro Leader.

Il punto ancora più raccapricciante è che il povero Uwe contrasse la Sclerosi Multipla e che, malgrado tutte le conseguenze che questa malattia porta, non gli fu concesso di lasciare quel posto punitivo chiamato RPF e non gli fu concesso di ricevere cure mediche né di far trapelare assolutamente nulla ai suoi parenti.

Uwe  Stuckenbrock infine morì dentro l’RPF all’età di 45 anni.

Sempre Karen De La Carriere, che come ho detto ha sperimentato l’RPF, afferma ancora: “David Miscavige gode con sadismo a punire le persone a suo piacimento; ha trasformato l’RPF in una specie di lebbrosario nel senso che uno che è lì  viene considerato a livello umano più basso che ci sia in modo che possa toccare il fondo assoluto. Si tratta di un’esperienza intensamente umiliante. Umiliazione e degradazione costante”.

Così la storia di Uwe Stuckenbrock è dolorosa e straziante. Morto a 45 anni dopo alcuni anni nel RPF con una grave condizione medica ed in totale solitudine.

Nessuna pietà. Nessuna compassione. Nessuna liberazione dall’ RPF.

Sua moglie Laurisse ancora adesso è la più stretta collaboratrice di David Miscavige  e…. altro ancora.

Uwe ha finito così di soffrire, ma non è stata la stessa cosa per i suoi famigliari che sono tutt’ora straziati dal dolore, innanzitutto perchè non sono stati informati della malattia di Uwe e poi non è stato dato loro la possibilità di aiutarlo ed assisterlo in momenti così terribili.

Markus Stuckenbrock, fratello di Uwe, si sta prodigando per far conoscere al mondo la storia disumana di di suo fratello e di quanto sia atroce, spietata, mostruosa, feroce, crudele, la Setta di Scientology; ha cominciato infatti col fare un evento in Germania, la loro patria, per raccontare come è stata vissuta da loro famigliari questa triste vicenda e il loro rapporto con Uwe da quando è entrato a far parte del quartier generale di Scientology.

David Miscavige non aveva minimamente messo però una cosa del genere sul piatto della bilancia-Stuckenbrock-quando ha macchinato la sua condotta efferata, così come non l’ha fatto con migliaia di altri casi, per questo infatti ne sta pagando le conseguenze giorno per giorno di più, conseguenze che arrivano da tutte le parti del mondo tramite denunce e  testimonianze di migliaia di persone .

Renata Fruscella Lugli

1747132-broken-wedding-rings-in-divorce.jpg

LORI NON VEDE I SUOI DUE FIGLI DA 5 ANNI

12487285_1265818213445408_4391383226080355989_o

Jessica and Jeremy hanno Disconnesso dalla loro madre Lori Hodgson da quando lei ha lasciato la “Chiesa” di Scientology circa cinque anni fa. Ma Lori non si arrende: fino ad ora in America ha partecipato ad una decina di trasmissioni radiofoniche, televisive ed interviste sui giornali affinchè, ammesso che ci sia ancora chi non conosce questa crudele pratica della Disconnessione praticata da Scientology, ne potrà venire a conoscenza per fare in modo che intorno a lui non possa mai accadere che un caro parente disconnetta a causa di Scientology. Brava Lori continua cosi’!

Renata Fruscella Lugli

UN ALTRO ESEMPIO DI UNA FAMIGLIA COMPLETAMENTE DISTRUTTA DALLA DISCONNESSIONE

JonesFamily.jpg

Phil e sua moglie Willie con i loro due figli Mike e Emily.

Phil e Willie si sono ritrovati in un colpo solo ad avere la propria famiglia completamente distrutta: i loro figli Mike e Emily hanno Disconnesso da loro così pure i  fratelli, sorelle e nipoti di Phil e Willie. Questo enorme dramma semplicemente perchè Phil e Willie hanno deciso di lasciare la “Chiesa” di Scientology dopo tanto tempo che vi hanno preso parte. E così entra in automatico la terribile e crudele pratica della Disconnessione applicata inesorabilmente dalla Setta di Scientology.

Ma Phil e Willie non si sono arresi, hanno pensato di fare qualcosa per contrastare questa barbarie e così hanno deciso di far mettere un enorme cartellone stradale con la scritta “call me” (chiamami), con su solo alcune delle foto delle persone Disconnesse.  E dopo aver fatto una raccolta fondi, questo è stato realizzato nella loro città di Los Angeles.

Questo cartellone più volte doveva essere su, ma la “Chiesa” di Scientology tutte le volte ha fatto in modo che questo non avvenisse. Adesso finalmente questo cartellone è su e sarà visto  da 250.000 persone a settimana, il che vuol dire circa un milione in un mese, e questo è fantastico, in particolar modo per le persone  che hanno i loro cari Disconnessi, me compresa!

Il bello è che solo dopo un paio di giorni dalla messa in opera del cartellone, si sono scatenati i media e ne stanno parlando a più non posso….. e così….LA DISCONNESSIONE IN SCIENTOLOGY sta diventando sempre più popolare!

Renata Fruscella Lugli

Billboard3-e1459790936402.jpg

Il fantastico Cartellone!

Qui alcuni dei media:

http://www.today.com/video/anti-scientology-billboard-is-desperate-parents-plea-to-estranged-children-660753987741

Parents Use Billboard in Echo Park in Attempt to Reach Out to Children in Scientology

http://www.nydailynews.com/news/national/parents-post-billboard-reach-scientologist-kids-article-1.2591545

http://la.curbed.com/2016/4/6/11380774/echo-park-billboard-scientology

http://www.dailymail.co.uk/news/article-3528221/To-loved-one-Scientology-Call-Parents-erect-8-000-billboard-desperate-plea-reach-children-lost-controversial-church.html

Echo Park Billboard Asks Scientologists To Reconnect With Estranged Loved Ones

http://www.today.com/video/anti-scientology-billboard-is-desperate-parents-plea-to-estranged-children-660753987741

SCIENTOLOGY LACERA UN’ALTRA FAMIGLIA

Schermata 12-2457365 alle 20.11.01

Oggi siamo rimasti molto impressionati e turbati da una mail che Scott Campbell, ex Scientologist, ha ricevuto nel 2010 dalla suocera e che ha pubblicato su facebook.

La mail è l’ennesima prova che la Disconnessione in Scientology esiste, è brutale, viene imposta e non come vuol far credere la “Chiesa” che è “autodeterminata”. La Disconnessione viene applicata senza alcun rimorso per il dolore provocato ai parenti da parte di chi la pratica, essendo intrappolato nella chiesa, anzi la usa come sadica vendetta.

In questa mail la suocera disconnette dalla figlia, da lui e…..

Ma ecco la mail tradotta, penso non servano ulteriori commenti:

Renata Fruscella Lugl

Ho appena scoperto che vi siete associati pubblicamente con Marty Rathbun.

Cosa pensavate sarebbe successo alla nostra relazione?

Sino a che non metterete la testa a posto, per favore non contattatemi di nuovo. E se lo farete fatelo per favore solamente attraverso OSA.

Tutta la famiglia lo sa.

Naturalmente questa cosa non influisce su Scott e la relazione con la sua famiglia, ma con la tua famiglia, Karry – veramente ….!

E’ stato meraviglioso averti come figlia in questa vita e forse potremo ritrovarti in futuro.

Puoi dire ai bambini che ci siamo separati – veramente mi mancheranno. Forse sarò persino capace di mandar loro delle cartoline quando compiranno gli anni, ma dovrò essere veramente sicura che anche loro no siano disaffezionati. Verificherò questo punto con OSA.

…..